.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.

Automazione Industriale a Fluido


Denominazione del corso: Automazione Industriale a Fluido
Corso di studi: I3D - Laurea in Ingegneria Industriale
Quadrimestre/Semestre:
Anno:
Numero di moduli: 1
Crediti: 6
Ore: 60
Tipologia: D - Attività a scelta dello studente
Struttura: monodisciplinare
Settore Scientifico Disciplinare: ING-IND/13 (Meccanica Applicata Alle Macchine)

Docente: Pierluigi Beomonte Zobel (60 ore). Titolo copertura: cattedra (prof. associato)
Orario di ricevimento: (durante il I semestre) Mercoledi' 14.30-16.30 Lab di Automazione Industriale (disponibilita' in altri giorni previo appuntamento da concordare via mail: pierluigi.zobel@univaq.it)


Programma sintetico del corso:

Ruolo dell'Automazione in uno stabilimento industriale. Tecnologia pneumatica ed elettropneumatica al servizio dell'Automazione Industriale. Il corso prevede lezioni in aula ed esercitazioni di laboratorio. E' inoltre prevista una visite programmata alla fiera sull'Automazione SPS IPC Drives di Parma nel mese di Maggio 2018 oltre ad alcune lezioni in azienda e a visite di stabilimenti industriali.

Programma esteso del corso:

Link Programma completo (PDF)    (Aggiornato il 4-10-2017)

Finalità del corso. Il corso rappresenta una introduzione all'Automazione Industriale ed il suo obiettivo è di far conoscere i sistemi per la trasmissione di potenza mediante aria compressa. In particolare vengono considerati i sistemi pneumatici ed elettropneumatici e vengono fornite le nozioni di base indispensabili per una corretta gestione e per un uso razionale degli impianti a fluido. Il corso comprende lezioni ed esercitazioni di laboratorio per conoscere praticamente i sistemi a fluido. Programma del corso. Il ruolo dell’Automazione in uno stabilimento industriale. Caratteristiche fisiche di base dell’aria compressa utilizzata negli impianti di automazione. Struttura degli impianti pneumatici. Attuatori pneumatici, apparecchiature e valvole di controllo. Elaborazione di semplici schemi pneumatici con tecnica di comando pneumatica a logica cablata e con sequenziatori pneumatici. Elaborazione di semplici schemi elettropneumatici con circuiti di comando elettrici a logica cablata, relè, e a logica programmabile, P.L.C. Interfacciamento dei sistemi a fluido. Esercizio di lettura di cataloghi. Esercitazioni sperimentali da svolgersi in laboratorio. Vengono approfonditi gli argomenti trattati nelle lezioni, vengono impartite nozioni di base sull’uso della strumentazione adoperata nei sistemi a fluido, e vengono eseguite prove su componenti, circuiti e sistemi in modo da acquisire una conoscenza, per quanto possibile, ‘pratica’ della materia.


Testi consigliati:

Belforte, Manuale di Pneumatica, II edizione, Ed. Tecniche Nuove, Milano, 2005.

Belforte, Manuello Bertetto, Mazza, Pneumatica–Corso completo, Ed. Tecniche Nuove, Milano, 1999.

Belforte, D’Alfio, Applicazioni e prove dell’automazione a fluido, Ed. Levrotto & Bella, Torino, 1996.

            
            
                         


Modalità d'esame:

L'esame viene svolto in forma orale. Per poter accedere all’esame è necessario presentare una relazione scritta sulla attività sperimentale svolta in laboratorio.


Risultati di apprendimento previsti:

Conoscenza del significato di Automazione Industriale e di come questo si declina operativamente in un contesto industriale. Conoscenza teorica-pratica dei circuiti pneumatici ed elettropneumatici e con PLC. Capacità di 'problem solving' di circuiti pneumatici ed elettropneumatici elementari. Conoscenza di primo livello di stabilimenti industriali manifatturieri attraverso le lezioni in azienda e le visite tecniche.


Link Verifica la presenza di materiale didattico sul sito ELearning@AQ