.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.

Misure per la gestione, monit. e ripristino dei sist. ambient.


Denominazione del corso: Misure per la gestione, monit. e ripristino dei sist. ambient.
Corso di studi: I4R - Laurea magistrale in Ingegneria per L'Ambiente e il Territorio
Quadrimestre/Semestre:
Anno:
Numero di moduli: 1
Crediti: 6
Ore: 60
Tipologia: C - Attività affini o integrative
Struttura: monodisciplinare
Settore Scientifico Disciplinare: ING-IND/12 (Misure Meccaniche E Termiche)

Docente: Giulio D'Emilia (60 ore). Titolo copertura: gratuita
Orario di ricevimento: mercoledì 11.00 - 13.00 (Wednesday 11.00 a.m. to 1.00 p.m))c/o ufficio Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell'Informazione e di Economia


Programma sintetico del corso:

Misure di portata a supporto di misure di emissioni in acqua - Misuratori di portata ad ultrasuoni ed ad effetto Doppler – Misure di pH e conduttivimetriche - Approccio integrato al monitoraggio ambientale: acqua, aria, suolo -IPPC – Sistemi di monitoraggio Automatico delle Emissioni in aria – SME – Tecniche di misura di inquinanti nel suolo – LIBS .

Programma esteso del corso:

Link Programma completo (PDF)    (Aggiornato il 26-09-2017)

CONCETTI GENERALI: L’attività di misura per la gestione, il monitoraggio ed il ripristino di risorse ambientali - Le misure e le incertezze di misura – Calcolo delle incertezze nelle misure dirette ed indirette secondo la norma UNI CEI ENV 13005 – Budget delle incertezze - Reti di monitoraggio – Criteri di definizione dei requisiti – Criteri di progettazione – Architetture delle reti di monitoraggio – Aspetti tecnici e legali delle misure - Certificazione della strumentazione – Accreditamento dei laboratori MISURAZIONE DI GRANDEZZE FISICHE DI INTERESSE AMBIENTALE: Principi di funzionamento della strumentazione di interesse ambientale - Analisi delle specifiche tecniche della strumentazione - Normativa tecnica e legale, internazionale e nazionale - Adeguatezza della strumentazione - Misure per il monitoraggio, la gestione ed il ripristino di risorse ambientali in applicazioni territoriali – Piezometri – Inclinometri – Fessurimetri -Sistemi e trasduttori di interesse applicativo - Tecniche di misura - Taratura - Normativa - - Misure per il monitoraggio, la gestione ed il ripristino di risorse ambientali in applicazioni ambientali - Misure di portata a supporto di misure di emissioni in acqua - Misuratori di portata ad ultrasuoni ed ad effetto Doppler – Misure di pH e conduttivimetriche - Sistemi di interesse applicativo - Tecniche di misura - Normativa. L’ INNOVAZIONE E LE LINEE DI SVILUPPO NELL’AMBITO DELLE TECNICHE DI MISURA DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE – Approccio integrato al monitoraggio ambientale: acqua, aria, suolo -IPPC – Sistemi di monitoraggio Automatico delle Emissioni in aria – SME – Tecniche di misura di inquinanti nel suolo – LIBS . La certificazione ISO 50001. Tendenze della strumentazione di interesse ambientale.


Testi consigliati:

Doebelin E.O., Strumenti e Metodi di Misura, MacGraw Hill, 2004,

Brunelli A., Strumentazione e Controllo nelle Applicazioni Industriali, Quaderni del GISI, II Ed., 1993,

Branca F.P., Misure Meccaniche, ESA, Roma, 1989

Angrilli, F. Corso di Misure Meccaniche, Termiche e Collaudi, CEDAM Padova, 2000

Gopel H., Hesse J., Zemel J.N., Sensors: A Comprehensive Survey, VCH, Weinheim, 1994

Norme: UNI ISO 14001, UNI EN 10012 : 2004., ISO 50001:2011

Il Docente consiglierà di volta in volta il testo più adatto per integrare le dispense. I testi sono disponibili presso la Biblioteca, polo di Roio.


Modalità d'esame:

l’esame consiste di una prova orale durante la quale all’allievo sarà richiesta la conoscenza delle problematiche relative alla scelta ed all’utilizzazione criticamente consapevole di strumentazione in ambito ambientale e dei principali aspetti, sia teorici sia sperimentali, delle procedure di misura e di analisi dei segnali di interesse applicativo.


Risultati di apprendimento previsti:

Conoscenza delle prospettive delle tecnologie e dei contesti operativi per le misure in ambito ambientale, tenendo conto degli scenari di certificazione degli enti e delle aziende coinvolte nelle problematiche di interesse ambientale. Capacità di gestire problematiche la cui base informativa richiede estese basi di dati.


Link Verifica la presenza di materiale didattico sul sito ELearning@AQ