Orientamento e tutorato

La Legge sul riordino della docenza universitaria n. 341/90 afferma che: "Il tutorato è finalizzato ad orientare ed assistere gli studenti lungo tutto il corso di studi, a renderli attivamente partecipi del processo formativo, a rimuovere gli ostacoli ad una proficua frequenza dei corsi, anche attraverso iniziative rapportate alle necessità, alle attitudini ed alle esigenze dei singoli" (art 13 legge 341/90).

Sulla base di tale definizione l’Università dell’Aquila ha organizzato le attività di tutorato, tenendo presente che il tutorato ha lo scopo di:

  • orientare e assistere gli studenti lungo tutto il corso degli studi;
  • renderli attivamente partecipi del processo formativo;
  • rimuovere gli ostacoli che rendono difficile una proficua frequenza ai corsi.


Articolazione del Servizio di Tutorato:


Tutorato in ingresso

Ha la funzione di:
  • facilitare l'inserimento degli studenti del primo anno di corso nell’ambiente universitario;
  • evidenziare eventuali lacune di apprendimento di base e mettere in atto attività didattiche integrative per sanare eventuali debiti formativi.

L'Ateneo organizza delle giornate di orientamento ( Open Days ) per studenti ed insegnanti delle Scuole Superiori con presentazione dei Corsi di Laurea, allestimento di stand per la distribuzione di materiale illustrativo ed eventuali visite presso i laboratori.


Tutorato in itinere

  1. tutorato informativo
    • informazioni sui servizi e sulle possibilità offerte agli studenti;
    • informazione sulle questioni di carattere burocratico-amministrativo.
  2. tutorato didattico
    • supporto allo studente nell'organizzazione del proprio corso di studi;
    • supporto allo studente nell'impostazione del metodo di studio, nel contatto con docenti e nell’utilizzazione di risorse utili per lo studio;
    • individuazione di difficoltà didattiche di carattere strutturale

Per qualsiasi tipo di supporto lo studente può rivolgersi al proprio docente tutore, assegnato al momento dell'iscrizione, oppure al SACS - Servizio di Ascolto e Consultazione per gli Studenti


Tutorato in uscita

  • assistenza per superare difficoltà connesse con la scelta della Tesi;
  • assistenza per scelte di studio e professionali favorendo il contatto con il mondo del lavoro.

Per l'orientamento professionale è operativo l'Ufficio Placement di Ateneo, cui potranno rivolgersi quanti, terminati gli studi, sono in cerca di impiego.

Le attività di Tutorato vengono realizzate attraverso il concorso di più organi, quali:

  1. la Commissione paritetica di Ateneo per il Tutorato, con il coordinamento del Delegato del Rettore, è costituita dai Presidenti delle Commissioni di Tutorato nonché da un numero uguale di rappresentanti degli studenti.
  2. le Commissioni di Tutorato istituite dai Consigli di Dipartimento e dai Consigli di Area Didattica.
    La Commissione è presieduta da un docente. La sua composizione, le procedure di elezione e le norme generali di funzionamento sono definite dai Dipartimenti.
    La Commissione, in particolare, svolge i seguenti compiti:
    • elabora il piano di tutorato e la relativa relazione annuale;
    • verifica il regolare funzionamento delle attività di Tutorato;
    • propone l’istituzione di eventuali servizi a supporto di specifiche esigenze didattiche (studenti lavoratori, corsi di recupero, ecc.).
  3. i docenti tutori.
    L'attività di tutorato rientra tra i compiti istituzionali dei professori e dei ricercatori come parte integrante dell'impegno didattico previsto dalla normativa vigente art. 13 legge 341/90. Il C.d.F. determina la ripartizione annuale dei compiti di tutorato nell'ambito della programmazione didattica per ciascun docente.
  4. studenti senior.
    Gli studenti possono collaborare alle attività di Tutorato secondo modalità definite dagli organismi accademici utilizzando le borse di studio part-time o altri finanziamenti che prevedono l’impiego e il coinvolgimento di studenti preferibilmente senior, nelle attività di Tutorato.
  5. ufficio Rapporti con il Corpo Studentesco.
    Coordina le attività che riguardano i bisogni degli studenti universitari e tiene i contatti con l’Azienda per il Diritto allo Studio, con le rappresentanze studentesche e con le strutture dell’Ateneo per favorire la partecipazione ottimale degli studenti alle attività universitarie.