.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.

ALDO BENEDETTI


Nome: Aldo
Cognome: Benedetti
Qualifica: Professore associato
Settore Scientifico Disciplinare: ICAR/14 (Composizione Architettonica E Urbana)
Struttura di afferenza: Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile - Architettura, Ambientale
Email: aldo.benedettiunivaq.it
Telefono Ufficio: +39 0862 434137
Fax Ufficio: +39 0862 434143

Insegnamenti tenuti - a.a.

InsegnamentoOrario di ricevimento
Architettura e Composizione Architettonica I con Laboratorio (I4A - Ingegneria Edile-Architettura U.E.) mercoledý 12:00-13:00



Curriculum scientifico

(Aggiornato il 27-08-2017)

Link versione stampabile (pdf)

E’ professore associato (ICAR 14) di Architettura e Composizione Architettonica.

Fa parte del Collegio dei docenti nel Dottorato di Ricerca in Ingegneria Civile, Edile Architettura e Ambientale dell’Università degli Studi dell’Aquila. Ha svolto attività di progettazione e ricerca come architetto della Soprintendenza B.A.A.S. per l’Abruzzo tra il 1979 e il 1983. Docente in workshop internazionali di progettazione in Italia e all’estero presso l’Université de Cergy-Pontoise, la South China University of Technology di Canton, Shibaura Institute of Technology di Tokyo, la PUCMM Santiago della Repubblica Dominicana, Politechnika Gdanska di Danzica. Ha tenuto seminari e lezioni nell’ambito di dottorati di ricerca e master come nel master universitario di II° livello “Progettazione di Prodotto” dell’Università dell’Aquila (2007-2008).

Nel 2008 è stato coordinatore e docente del percorso formativo esperienziale "Nuovo Welfare Urbano. Innovazione e progettazione di servizi e attrezzature" svolto nel quadro dei programmiFIxO Azione 3, promosso dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e da Italia Lavoro.

“Collaborateur scientifique” della Facultè Polytechnique de Mons (Belgio) negli anni accademici 2005-2006, 2010-2011 e 2016-2017.

Presidente del Consiglio di Area Didattica in Ingegneria Edile Architettura nel triennio 2012-2015.

Ha svolto attività scientifica e didattica presso istituzioni universitarie e enti tra cui: VUVA di Praga, l’Ecole d’Architecture Paris-Val-De-Seine, la Faculté Polytechnique de Mons, Shibaura Institute of Technology di Tokyo e KIDI Parsons di Kanazawa, Politechnika Gdanska, Technische Universität di Dresda (Germania), Hanoi University of Civil Engineering (Vietnam), Kunming University of Science and Technology (Cina).

Organizzatore e curatore di mostre e convegni quali:

“Il Nuovo e i Contesti Consolidati" a L'Aquila nel 2006, con DARC e Ministero dei Beni ed Attività Culturali;

“Spazio Pubblico e Città” (1989) presso il Vittoriano a Roma;

la mostra sulle “Tesi di Laurea in Architettura e Composizione Architettonica” presso il Castello Cinquecentesco dell’Aquila curando, con Sergio Rotondi, il relativo catalogo dal titolo "Architettura Infrastruttura Spazio urbano" (2007).

E’ autore di articoli e saggi pubblicati su riviste d’architettura italiane e straniere: L’Architettura. Cronache e storia, Arquitectos, Au. Arredo Urbano (di cui è stato redattore), Artinumbria, Casa Vogue, Controspazio, Costruire, Il giornale del DO.CO.MO.MO., Il Giornale dell'Architettura, L’Industria delle Costruzioni, L’Ingegnere Italiano, Edilizia Popolare, Rassegna d’Architettura e Urbanistica, Techniques & Architecture.

Ha pubblicato per i tipi di Zanichelli, Artemis, Gustavo Gili, Skira, Alinea e Liguori.

Le sue ricerche sono principalmente rivolte alle tematiche concernenti il progetto dell’architettura moderna e contemporanea, in particolare nel rapporto con i contesti storici e paesaggistici. Altri campi d’interesse riguardano le questioni tipologiche e del linguaggio.

E’ stato coordinatore e membro di gruppi di ricerca su progetti d’interesse nazionale e internazionale.

Nel triennio 1993-1995 è stato responsabile dell’unità locale della ricerca d’interesse nazionale sulla “Costruzione della Città Moderna nel contesto Italiano”.

Tra il 2004-2007 ha coordinato il gruppo dell’Università dell’Aquila nella ricerca “Development of Human Resource Capacity for all-embracing stocktaking of urbanistic-architectural cultural heritage in Asia and Europe” condotta con la Technische Universität di Dresda (Germania), la National University of Laos di Vientiane (Laos), la Hanoi University of Civil Engineering (Vietnam), Kunming University of Science and Technology (Cina), nel programma Asia-Link sulle problematiche del patrimonio architettonico ed urbanistico in Europa ed in Asia.

I suoi lavori sono stati pubblicati ed esposti in mostre in Italia e all’estero.

Nel 1989 al suo progetto “Omaggio a Licini” è stato assegnato uno dei premi nella prima edizione del concorso internazionale EUROPAN sulla residenza e nuovi modi di vita.

Ha curato diversi progetti per conto dell’Ateneo dell’Aquila tra cui 3 diversi blocchi aule per Ingegneria, Scienze e Scienze Motorie.

La sua ricerca progettuale si è anche occupata degli degli spazi per la prima infanzia e per l’educazione.

Dal 2005 ha progettato complessi a Reggio Emilia, Modena, Vignola (realizzato nel 2009), Ozzano dell’Emilia (realizzato nel 2010) e Roma.

E' stato, consulente architettonico, per il progetto di Shigeru Ban dell'Auditorium del Conservatorio di Musica "A. Casella" dell'Aquila (maggio-settembre 2009) per conto del Governo Giapponese. Ha, successivamente, affiancato l'architetto giapponese nel secondo progetto de L'Aquila Temporary Concert Hall (LTCH) realizzato nel 2011.

Ha coordinato il gruppo di lavoro per il progetto "Città dello Sport" all'Aquila (giugno-settembre 2009) per conto dell'Associazione benefica "Forza L'Aquila".

 


Aldo Benedetti is Associate Professor of Architectural Design at Università degli Studi dell’Aquila, Italy since 1983.

1978-1983: architect at Soprintendenza ai Monumenti, Ministero Beni Culturali (government department responsible for the environment and historical buildings)

Member of PhD Committee in Pavia, L’Aquila and La Sapienza Rome Universities.

He teached in International University Workshops in L’Aquila, Shibaura Institute of Technology in Tokyo, PUCMM in Santiago Dominican Republic, Politechnika Gdanska in Poland, Université de Cergy-Pontois in France, South China University of Technology in Canton.

2007-2008: involved in the special master course of Product Design in L’Aquila University.

2008: responsible of post-graduate course concerning Equipments design for the New Urban Welfare. It was a project promoted by the Italian government in order to prepare new professionals for the future cities.

“Collaborateur scientifique” (Scientific collaborator) at Mons Facultè Polytechnique in Belgium in 2005-2006, 2010-2011 e 2016-2017 academic years.

Visiting professor and researcher at VUVA Institute Prague; Ecole d’Architecture Paris-Val-De-Seine; Faculté Polytechnique de Mons; Shibaura Institute of Technology di Tokyo e KIDI Parsons di Kanazawa; Politechnika Gdanska; Technische Universität di Dresden, Germany; Hanoi University of Civil Engineering, Vietnam; Kunming University of Science and Technology,China.

President of Education Area Council in Architecture and Building Engineering in Università degli Studi dell’Aquila from 2012 to 2015.

Curator and organizer of Architectural exhibitions in Italy and abroad.

Author of books and essays written for Zanichelli, Artemis, Gustavo Gili, Skira, Alinea e Liguori publishers.

His articles appeared in the magazines: L’Architettura. Cronache e storia, Arquitectos, Au. Arredo Urbano (di cui è stato redattore), Artinumbria, Casa Vogue, Controspazio, Costruire, Il giornale del DO.CO.MO.MO., Il Giornale dell'Architettura, L’Industria delle Costruzioni, L’Ingegnere Italiano, Edilizia Popolare, Rassegna d’Architettura e Urbanistica, Techniques & Architecture.

He has taken part in many national and international research as member as well coordinator of academic groups.

The main issues of his research work concern the modern and contemporary architectural project affecting historical and landscape contexts.

More themes are focused on typology and architectural language.

From 1993 to 1995 he coordinated the local unit research team working in a national inter university program about the Modern development of the Italian urban settlements.

During three years (2004-2007) he leaded the group of L’Aquila University in an International research program titled “Development of Human Resource Capacity for all-embracing stocktaking of urbanistic-architectural cultural heritage in Asia and Europe”. The other universities involved in the research were Technische Universität Dresden (Germany), National University of Laos Vientiane (Laos), Hanoi University of Civil Engineering (Vietnam), Kunming University of Science and Technology (China).

In referring to his architectural works the following ones can be quoted as representative of his approach to the disciplinary practice.

-      The winner project named “Omaggio a Licini” in the first edition of EUROPAN Prize (1989).

-    Three years later the interior design of offices for the Italian Energy Company ENEL were published in the international architecture magazine Technique & Architecture.

-      As an interior designer he remodeled the Department of Architecture at L’Aquila University.

-     For the same institution he projected the extension blocks for the faculties of Engineering, Science and Sports.

-    Related to the scientific research activity are other community and school architectures built from 2005 to 2010 in Vignola, Ozzano dell’Emilia and designed for Reggio Emilia, Modena and Rome.

-     After the 2009 L’Aquila earthquake he collaborated with Shigeru Ban in designing and building the L’Aquila Temporary Concert Hall for the local school of music.

-    In the same period he was a founder of “Forza L’Aquila”, a charity association aiming to built sport facilities in the area damaged by the earthquake. In this occasion he led a group of architects designing a complex of sports fields located in a urban park.